ilpicchioparlante

un popolo ignorante è più facile da governare

Il lupo perde il pelo…

Non si sa per quanto tempo andrà avanti questa storia, nè tantomeno sappiamo se si riuscirà a debellare questo inquietante fenomeno che tiene in pugno un intero Paese; lo stretto rapporto tra cariche e contributi pubblici e quella cricca di affaristi, faccendieri, piduisti(ma non solo) pronti a piazzare i loro colpi per appalti, nomine e sentenze. E’ passato molto tempo dalla P2 e dai rapporti Andreotti-Gelli, quello scandalo che diede un’enorme scossa alla già precaria Prima Repubblica. Ma a vedere i fatti, sembra che il lupo abbia perso davvero solo qualche pelo. Il vizio è rimasto, intatto, già mostrato l’anno scorso con un’altra collusione tra imprenditori e politici, la faccenda P3, che aveva al centro dell’inchiesta Anemone, Martino, Caliendo, Cosentino, Dell’Utri, Verdini; tutti a seguire gli ordini di “Cesare”, che molto probabilmente è il presidente del consiglio. Tutti uniti a inserire nelle istituzioni quante più persone di loro fiducia, in modo da poter sempre e comunque, condizionare l’esito delle scelte e delle proposte degli uffici pubblici. Un’organizzazione paramassonica che vuole condizionare la  vita delle istituzioni.

Non è passato neanche un anno che la storia si ripete ancora una volta; questo è il turno della P4. Al centro dell’indagine vi è l’ex giornalista Luigi Bisignani, che già in passato ha fatto parte della P2, ed è stato condannato a due anni e otto mesi per la maxi tangente Enimont. Il tutto è partito grazie ad un programma per pc, il trojan, che installato nel portatile di Bisignani è diventato la cimice che ha messo luce sull’indagine.

Ora nella fase degli interrogatori dinanzi ai  pm Henry John Woodcock e Francesco Curcio, e grazie ad un notevole numero di registrazioni, sta venendo fuori tutte le trame architettate per manipolazioni varie. C’è il miglior referente di Bisignani, Letta- sottosegretario alla presidenza del consiglio-, il deputato Papa(sempre pdl) con aspirazioni anch’egli da sottosegretario, il sottoufficiale dei carabinieri Enrico Giuseppe La Monica, e Giuseppe Nuzzo, agente di polizia. Ma anche le conversazioni con Scaroni, amministratore delegato dell’Eni, e l’ex direttore generale della Rai, Mauro Masi, e i continui tentativi di “cacciare” Santoro dalla Rai.

Con 19 capi di imputazione contestati, Bisignani viene indicato come “dirigente d’azienda, mediatore e procacciatore d’affari, di fatto ascoltato consigliere dei vertici aziendali delle più importanti aziende controllate dallo Stato (Eni, Poligrafico dello Stato, Rai ecc), di ministri della Repubblica, sottosegretari e alti dirigenti statali”. Insieme ad altri esponenti delle forze di polizia, i quattro avrebbero dato vita a “un’associazione segreta mantenuta in vita allo scopo di commettere un numero indeterminato di reati contro la pubblica amministrazione e contro l’amministrazione della giustizia”. Nulla di nuovo in sostanza. Il governo ombra messo in piedi era quello che giostrava tutto, in maniera occulta, lontano dalle telecamere e per questo con maggiore facilità rispetto al governo ufficiale; che poi, in casi di difficoltà, erano pronti a venirsi incontro, con i soliti, furbi, scambi di piaceri.

Quello di Silvio B. aveva quel contropotere esercitato da (alcuna) stampa e magistratura, quello di “Don Luigi” esercitava più efficacemente la propria influenza perchè agiva indisturbato, fino a qualche giorno fà. Adesso l’indagine è nelle mani della magistratura, e si aspetta lo sviluppo della situazione. Sperando, che fra qualche tempo, non staremo ancora qui a parlare di una p5, che getti ulteriore discredito sulla onorabilità della istituzioni.

Advertisements

23 giugno 2011 - Posted by | Attualità | , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: