ilpicchioparlante

un popolo ignorante è più facile da governare

Etica, educazione e trasparenza. Per riveder le stelle

Sappiamo che il contesto in cui viviamo diventa sempre più difficile. I vari vizi, le procedure distorte, il peso insostenibile della burocrazia e di un fisco Dante sempre più largo, pesano sempre più sulle spalle della collettività, e quindi dei contribuenti.

In conseguenza di ciò, essere onesti, è sempre più difficile. Certe volte, sono delle situazioni che mai avresti sperato di attraversare, che ti portano a valicare il limite della legalità. In tutto questo gioco al massacro, chi ci guadagna sono coloro che fanno buon viso e cattivo gioco. Non è un mistero infatti che i disonesti abbiano una vita estremamente facile nel procurarsi da vivere e prosperare.

E spesso, sono i limiti delle stesse istituzioni a dare vita a queste storture. Se non si riesce a fare rete, a coltivare determinati legami e costruire così quelle connessioni necessarie, le istituzioni illegali avranno sempre il sopravvento, ed il talento, le forze migliori di questo Paese, avranno come unica via d’uscita quella di cercar fortuna altrove.

Trasparenza, etica ed educazione. Questi, secondo me,  sono i valori fondamentali per uscirne, per ritornare ad essere un luogo di civiltà, progresso e benessere. Termine quest’ultimo, utilizzato proprio per un ripensamento del modello di welfare, che torni ad essere un sistema di redistribuzione della ricchezza, che tuteli la diseguaglianza e che non sia, invece, orientato ad una mero perseguimento del profitto o dell’interesse di turno.

Un signore saggio mi ha detto: “Ci vorranno almeno due generazioni prima che le cose tornino come prima”. Lasciandomi riflettere per un giorno intero. Chi mi ha seguito fin qui, cosa ne pensa al riguardo? Davvero bisognerà attendere tutto questo tempo, sentenziando che attualmente siamo  irremediabilmente malati e decadenti, oppure c’è una qualche opportunità – per dirla alla Dante- di tornare “a riveder le stelle”?

Annunci

21 marzo 2014 - Posted by | Attualità | , , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. […] Has the ideas machine broken down? Edge: what should we be worried about? E vedi anche Aza, Picchio, Fabio, Flaviano. Un lavoro di squadra sull’azienda del futuro: Mauro, EndofAdv, […]

    Pingback di Discorsi sul metodo. La scienza insegna che anche la critica dura è costruttiva. Mentre la fretta è una trappola | Luca De Biase | 6 aprile 2014 | Rispondi

  2. […] solo con un bel quantitativo di sana apertura che riusciremo ad intaccare il potere che hanno accumulato negli ultimi decenni, quei fenomeni […]

    Pingback di La strategia di trasparenza « ilpicchioparlante | 18 aprile 2014 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: