ilpicchioparlante

un popolo ignorante è più facile da governare

Ti presento il mio saggio

Qualche tempo addietro dissi che le sfide mi piacevano da morire. E d’altronde, a chi non piacciono? In questo mese, a distanza di pochi giorni, ne ho affrontate due. Una, a sfondo prettamente sportivo, è stata la partecipazione CAM02493alla Stra Salerno, ovvero una gara di corsa, dove l’attività agonistica e la competizione sportiva garantiscono sempre il loro fascino; ed un’altra sfida, più riflessiva e meno frenetica, è stata la pubblicazione del mio primo saggio, dal titolo “Fare rete”.

Uno scritto che ci tengo a considerare non come un traguardo, ma come punto di partenza. Se così non fosse, smetterei di pensare a come poter crescere professionalmente, sedendomi su di un tassello che finirebbe per spezzarsi nel breve volger di qualche giorno. Un’altra sfida si cela proprio qui: nel cercare attraverso la pubblicazione un confronto attivo e diretto con quanti avranno la volontà ed il tempo di leggerlo, che possa servire da stimolo per un ulteriore arricchimento.

Vuoi sapere di cosa tratta? Ebbene, ho cercato di analizzare il concetto di “fare rete”, quindi di come ci relazioniamo con chi ci circonda, mediante l’utilizzo dei social network e non solo, di come interpretiamo il giornalismo e la libertà d’informazione, della politica come bene comune, ed ultimo ma non per ragioni di importanza, l’esposizione di alcune buone pratiche che possano tornarci utili per la vita di tutti i giorni, al fine di soddisfare precisi interessi con cui tutti ci troviamo a fare i conti.

Un saggio breve che riflette molto il mio percorso di studi, ovvero di scienze politiche e sociali. Dove appunto, le materie e gli insegnamenti, ovviamente in modi e misure diverse, hanno garantito ognuno il loro apporto. La stessa “politica”, della quale si parla soprattutto nella fase finale del saggio, non viene intesa come critica sterile e densa di populismo, bensì come metodo per studiare ed analizzare i comportamenti dei cittadini e dei soggetti politici. 

Con zero riferimenti ai personaggi. Uno degli errori più frequenti che commettiamo è proprio l’identificazione di vite private con interessi pubblici – e viceversa – che finiscono con il creare confusione e scarsa comprensione dei problemi della società. Anche questo, è uno dei capisaldi di questo saggio.

Annunci

21 ottobre 2014 - Posted by | Attualità, Innovazione | , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. […] che si possiede. Nulla di più, che avere le persone giuste al posto giusto: basterebbe che ognuno facesse ciò per cui è portato. Una semplice questione di competenze, certo, e che ben si coniuga con i principi Costituzionali, […]

    Pingback di Diritti e doveri? No, privilegi ed obblighi. « ilpicchioparlante | 5 marzo 2015 | Rispondi

  2. […] è una delle sfide che dobbiamo affrontare con la determinazione di chi non si accontenta di pochi buon esempi.  Anzi, forse sarà proprio […]

    Pingback di Non tutto il bene viene raccontato « ilpicchioparlante | 10 marzo 2015 | Rispondi

  3. […] la forma d’arte che si vuol raccontare, la sfida, almeno per come l’ho intesa io nel mio saggio, è condividere qualcosa per aumentare la consapevolezza di chi ci ascolta o […]

    Pingback di Dimmi perché scrivi « ilpicchioparlante | 17 marzo 2015 | Rispondi

  4. […] Orbene che, la violenza esiste in quanto violenza. E non dipende dal mezzo. Può essere esercitata attraverso un pugnale, con l’uso delle mani, e consumata su un social network. Ma non sarà colpa del pugnale, delle mani o del social di turno. Non è possibile demonizzare lo strumento. E questo costituisce proprio un passaggio fondamentale del mio saggio. […]

    Pingback di Appunti per la (non) violenza sulle donne « ilpicchioparlante | 23 marzo 2015 | Rispondi

  5. […] il numero – già spropositato – di leggi e regolamenti, come già accennato più volte anche in altre sedi. Il proliferare di strumenti normativi non fa che aumentare la confusione e lo strapotere di chi si […]

    Pingback di Davvero la corruzione ci costa 60 miliardi? « ilpicchioparlante | 2 aprile 2015 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: