ilpicchioparlante

un popolo ignorante è più facile da governare

Positano: mare, sole e… free wi-fi!

Mattinata di metà giugno, il sole non picchia eccessivamente ma l’aria è già abbastanza calda: sul traghetto c’è quel pò di vento che contribuisce a renderti fresca la giornata. Destinazione Positano, ultimo baluardo della costiera amalfitana, appartenente alla provincia di Salerno.

 

 

 

 

 

 

 

Si vive di turismo, ma anche di tanto commercio. Una piccola “Cuba” della Campania. Le boutique sono piene di movimento, i bar e i locali dove poter trovare ristoro sono in ogni dove: il 90% degli stessi presenta poche sedie libere. Il problemino -e chi l’ha visitata ne è al corrente- è che tutto costa molto. Con un pasto, un gelato e qualche souvenir si superano facilmente i 50 euro: rapportare questa spesa singola con quella da sostenere per una famiglia, ed aggiungerci i costi del trasporto.

Fortuna che, appena sceso dal traghetto, davanti un bar vedo la scritta: “wifi free”! Ed ecco che mi rallegro al sol pensiero. E’ possibile andare a Positano per ammirare la sua forma a conchiglia e le alte coste scoscese ai lati della baia: farsi un bel bagno, osservare l’incantevolezza dei borghi mentre si percorre la splendida “scalinatella”. Perdersi tra i sapori, gli odori e i colori: in mezzo ad una folla di turisti che ti fanno sembrare anche te uno “straniero”. E connettersi, gratuitamente, ad Internet. Esplorare il mondo attraverso la Rete mentre si è in uno dei posti più incantevoli dell’Italia intera.

Poco importa se si è uno studente squattrinato, un lavoratore precario o un disoccupato cronico: basta avere un qualsiasi smartphone, ed il gioco è fatto. Quando esprimevo il mio pensiero in diretta-twitter ero abbastanza eloquente nel sottolineare l’importanza di un accesso libero:

@FrankFormisano  Positano: un caffè, 3 euro minimo. Una pizza te la cavi con 10 euro. Una sciarpa anche 40! Ma vedere il #wifi free non ha prezzo!

Non servono dunque carte di credito ben fornite o un portafogli che a stento entra in tasca. C’è tutto quello che occorre in una delle antiche zone di villeggiatura degli imperatori romani (Tiberio). Acqua, sole, un pò di cibo e l’accesso ad Internet. Come diceva Clooney nella famosa pubblicità: “What else”?

 

 

 

Advertisements

16 giugno 2012 - Posted by | Innovazione | , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: